Si è tenuto a Roma presso la Casa di Cura Quisisana l’Expert Meeting sull’impianto di protesi al pene.

Alla presenza di ospiti internazionali il Prof. Antonini ha brillantemente trattato, con l’impianto di protesi Peniene idrauliche e con una tecnica mini-invasiva, pazienti affetti da patologie vascolari da fibrosi severa con deformità del pene e curvature maggiori di 90 gradi.

Inoltre i discenti hanno potuto vedere l’impianto ectopico del reservoir in due pazienti che hanno effettuato pregressa chirurgia per tumore della vescica.

“Siamo orgogliosi di essere il primo centro privato italiano ad alto volume per l’impianto di protesi al pene ed uno dei centri più importanti d’Europa”.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: